Isidoro Consolini, lo Chef dei laghi

Isidoro Consolini non è un esordiente o un giovanotto di belle speranze, ma un rappresentante illustre della gastronomia locale; vedi le interpretazioni di tinca e lavarello gardesani, le aromatizzazioni ispirate alla flora spontanea del Massiccio del Baldo e una cultura sull’olio d’oliva che ha sviscerato in un libro edito dai miei “vicini di casa” della Bibliotheca Culinaria. Ciononostante energie e ispirazione sono davvero da ragazzino, così come la voglia di stupire e di far trasparire la propria personalità e il proprio stile in ogni particolare del locale.